Italia ai Giochi olimpici (Italian Wikipedia)

Analisys of sources in references of the Wikipedia ariticle it.wikipedia.org/wiki/Italia ai Giochi olimpici

SiteHosts in references Count Global rank Italian rank
coni.itconi.it↓ (3)35663159
skynet.beusers.skynet.be↓ (3)349994906
olympics.comolympics.com↓ (2)2lowlow
olympedia.orgolympedia.org↓ (1)14721low
oasport.itoasport.it↓ (1)1low656
archive.orgweb.archive.org↓ (1)125
gazzetta.itarchiviostorico.gazzetta.it↓ (1)14478
corriere.itcorriere.it↓ (1)11593

archiviostorico.gazzetta.it

  • 4. In alcuni medaglieri vengono segnalate due medaglie d'oro perché nel database del CIO non è presente la corsa a punti del ciclismo, dove si impose l'italiano Enrico Brusoni. Ciò è probabilmente dovuto ai problemi organizzativi che travolsero quella edizione dei giochi e disorientarono i compilatori ufficiali dei rapporti. Tuttavia il CONI (qui) ed altri comitati olimpici nazionali (su tutti quello francese e quello tedesco) la considerano come gara olimpica e danno a Brusoni dignità di olimpionico. Anche secondo le classificazioni di Bill Mallon, presidente dell'Società internazionale degli storici olimpici, e quelle di De Wael (qui Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive. e qui consultabili in linea) questa gara è ritenuta pienamente olimpica, dato che rispettava tutte le cosiddette etichette previste dal CIO per poter avvalorare le competizioni, come si può leggere in un articolo della Gazzetta dello Sport dell'8 luglio 2000 (reperibile qui), che spiega bene tutti i contorni della vicenda.

coni.it

  • 2. Il Comitato olimpico nazionale italiano non riconosce la partecipazione di alcun atleta italiano ai Giochi della I Olimpiade (Atene 1896)[1]. È stata avanzata l'ipotesi che l'atleta Rivabella [2]), del quale il sito ufficiale del Comitato Olimpico Internazionale cita il solo cognome senza alcuna altra indicazione, potesse essere il cittadino italiano Giuseppe Rivabella, residente ad Atene all'epoca dei giochi [3].
  • 3. Il Comitato olimpico nazionale italiano non riconosce la partecipazione di alcun atleta italiano ai Giochi della III Olimpiade (Saint Louis, 1904)[4]. Recenti ricerche sembrano indicare la possibilità che il ciclista statunitense Frank (Francesco) Bizzoni [5], nato a Lodi, sebbene residente da tempo prima in Gran Bretagna e poi negli Stati Uniti, fosse ancora cittadino italiano al momento dei giochi [6].
  • 4. In alcuni medaglieri vengono segnalate due medaglie d'oro perché nel database del CIO non è presente la corsa a punti del ciclismo, dove si impose l'italiano Enrico Brusoni. Ciò è probabilmente dovuto ai problemi organizzativi che travolsero quella edizione dei giochi e disorientarono i compilatori ufficiali dei rapporti. Tuttavia il CONI (qui) ed altri comitati olimpici nazionali (su tutti quello francese e quello tedesco) la considerano come gara olimpica e danno a Brusoni dignità di olimpionico. Anche secondo le classificazioni di Bill Mallon, presidente dell'Società internazionale degli storici olimpici, e quelle di De Wael (qui Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive. e qui consultabili in linea) questa gara è ritenuta pienamente olimpica, dato che rispettava tutte le cosiddette etichette previste dal CIO per poter avvalorare le competizioni, come si può leggere in un articolo della Gazzetta dello Sport dell'8 luglio 2000 (reperibile qui), che spiega bene tutti i contorni della vicenda.

corriere.it

oasport.it

olympedia.org

olympics.com

users.skynet.be

  • 4. In alcuni medaglieri vengono segnalate due medaglie d'oro perché nel database del CIO non è presente la corsa a punti del ciclismo, dove si impose l'italiano Enrico Brusoni. Ciò è probabilmente dovuto ai problemi organizzativi che travolsero quella edizione dei giochi e disorientarono i compilatori ufficiali dei rapporti. Tuttavia il CONI (qui) ed altri comitati olimpici nazionali (su tutti quello francese e quello tedesco) la considerano come gara olimpica e danno a Brusoni dignità di olimpionico. Anche secondo le classificazioni di Bill Mallon, presidente dell'Società internazionale degli storici olimpici, e quelle di De Wael (qui Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive. e qui consultabili in linea) questa gara è ritenuta pienamente olimpica, dato che rispettava tutte le cosiddette etichette previste dal CIO per poter avvalorare le competizioni, come si può leggere in un articolo della Gazzetta dello Sport dell'8 luglio 2000 (reperibile qui), che spiega bene tutti i contorni della vicenda.
  • 4. In alcuni medaglieri vengono segnalate due medaglie d'oro perché nel database del CIO non è presente la corsa a punti del ciclismo, dove si impose l'italiano Enrico Brusoni. Ciò è probabilmente dovuto ai problemi organizzativi che travolsero quella edizione dei giochi e disorientarono i compilatori ufficiali dei rapporti. Tuttavia il CONI (qui) ed altri comitati olimpici nazionali (su tutti quello francese e quello tedesco) la considerano come gara olimpica e danno a Brusoni dignità di olimpionico. Anche secondo le classificazioni di Bill Mallon, presidente dell'Società internazionale degli storici olimpici, e quelle di De Wael (qui Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive. e qui consultabili in linea) questa gara è ritenuta pienamente olimpica, dato che rispettava tutte le cosiddette etichette previste dal CIO per poter avvalorare le competizioni, come si può leggere in un articolo della Gazzetta dello Sport dell'8 luglio 2000 (reperibile qui), che spiega bene tutti i contorni della vicenda.
  • 9. Winners of many Olympic medals, su users.skynet.be. URL consultato l'8 febbraio 2012.

web.archive.org

  • 4. In alcuni medaglieri vengono segnalate due medaglie d'oro perché nel database del CIO non è presente la corsa a punti del ciclismo, dove si impose l'italiano Enrico Brusoni. Ciò è probabilmente dovuto ai problemi organizzativi che travolsero quella edizione dei giochi e disorientarono i compilatori ufficiali dei rapporti. Tuttavia il CONI (qui) ed altri comitati olimpici nazionali (su tutti quello francese e quello tedesco) la considerano come gara olimpica e danno a Brusoni dignità di olimpionico. Anche secondo le classificazioni di Bill Mallon, presidente dell'Società internazionale degli storici olimpici, e quelle di De Wael (qui Archiviato il 27 febbraio 2014 in Internet Archive. e qui consultabili in linea) questa gara è ritenuta pienamente olimpica, dato che rispettava tutte le cosiddette etichette previste dal CIO per poter avvalorare le competizioni, come si può leggere in un articolo della Gazzetta dello Sport dell'8 luglio 2000 (reperibile qui), che spiega bene tutti i contorni della vicenda.

BestRef shows popularity and reliability scores for sources in references of Wikipedia articles in different languages. Data extraction based on complex method using Wikimedia dumps. To find the most popular and reliable sources we used information about over 200 million references of Wikipedia articles. More details...

Useful links: